Necessari programmazione ed investimenti pluriennali

“Ora auspichiamo che la Corte dei Conti dia la sua valutazione nel più breve tempo possibile. I lavoratori sono stanchi di proclami e smentite”.

E’ il commento del segretario nazionale dell’Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo, in merito alla notizia del varo da parte dell’assessorato all’Economia della Regione Sicilia del decreto di finanziamento che è arrivato alla Corte dei Conti insieme al Piano della Formazione professionale per il 2012.

“E’ il momento di passare dalle parole ai fatti, ecco perché speriamo non si tratti di una semplice manovra pre – elettorale: i lavoratori non credono più alle ‘fiabe’. Oltre a ritenere urgente l’avvio dei corsi, permettendo il ritorno al lavoro di quanti sono ora in cassa integrazione, chiediamo chiarezza in merito ai criteri adottati dalle istituzioni ed inerenti la distribuzione delle risorse e l’impiego del personale. Inoltre, riteniamo necessario un impegno fattivo da parte dell’amministrazione regionale per salvaguardare i livelli occupazionali”.

“Infine – conclude -, riteniamo necessario un confronto con le parti sociali su un serio e concreto piano di programmazione e di investimenti pluriennali, indispensabili per il definitivo rilancio del sistema formativo siciliano”.