Scuola, Mascolo: “A Ips E. Medi di Palermo situazione paradossale”

“Quanto sta accadendo all’istituto Ips E. Medi di Palermo è lo specchio di una situazione paradossale, l’esempio del mal funzionamento del sistema scolastico italiano”.

Questo, in sintesi, il contenuto della lettera che il segretario nazionale dell’Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo, ha inviato al direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia.

“Nelle tabelle ministeriali – aggiunge – degli organici di diritto prevedono otto assistenti amministrativi in servizio fino al 31 agosto, mentre presso l’Istituto ce ne sono solo tre. Per gli altri cinque il contratto è valido fino all’individuazione dell’avente diritto. In una successiva comunicazione l’Ufficio Scolastico Regionale e Territoriale ha inoltre informato che per tre di loro la proroga viene concessa fino al 31 luglio, mentre per gli altri due fino al 30 giugno e che è necessario concordare quante unità tenere in servizio”.

“L’organico – conclude – di diritto non può essere oggetto di accordi, perchè si tratta di parametri previsti dal ministero ovvero riferimenti normativi che nel caso dell’ Ips “Medi” di Palermo sono stati disapplicati. In considerazione di questo e del mancato riscontro alla nostra richiesta di incontro abbiamo conferito mandato al nostro legale di tutelare i lavoratori dell’Istituto. Auspichiamo in un suo immediato intervento in merito”