Continuano gli incontri dell’Ugl Scuola con i lavoratori impiegati presso le istituzioni scolastiche per servizi e pulizie ed attualmente alle dipendenze a tempo indeterminato delle cooperative di servizi, oramai prossimi a partecipare alla procedura selettiva.

 

“Nell’incontro svoltosi in data odierna,  abbiamo ribadito – afferma il Segretario Generale dell’Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo –  la necessità di predisporre un organico aggiuntivo ed un piano pluriennale di assunzioni”.

 

“Le nostre proposte – continua il sindacalista – sono state avanzate al governo anche nel corso dell’audizione  che si è tenuta il 12 novembre u.s. presso la Camera dei Deputati e fanno parte del documento presentato dalla nostra Organizzazione Sindacale  ed inerente le misure  di straordinaria necessità e urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico, degli enti di ricerca e di abiliazione dei docenti.  Del resto, le problematiche della scuola italiana devono essere affrontate nel loro insieme e non, come troppo spesso accade, con provvedimenti mediocri ed inadeguati”.

 

“Le scuole – prosegue  Mascolo –  a tutt’oggi  hanno ancora troppi posti senza il personale docente o ATA titolare  e soggetti ad un estenuante turnover che incide negativamente sulla continuità didattica e sul servizio erogato ad alunni e famiglie, anche a causa del farraginoso sistema dell’attribuzione delle supplenze”.

 

“Inoltre – conclude il Segretario Generale dell’Ugl Scuola –   urge rivedere le modalità di calcolo ed assegnazione degli organici del personale che non possono essere prevalentemente determinati solo da un rapporto numerico. Occorre prevedere una reale e concreta informatizzazione e sburocratizzazione  con il conseguente snellimento del “sistema scuola” che, a tutt’oggi  è incardinato su parametri assurdi e tempistiche bibliche”.